www.pungolo.3000.it
 


  << Previous Topic | Next Topic >>torna all'indice  

Israele uccide Yassin, l'Occidente condanna

March 23 2004 at 3:33 PM
No score for this post
Nidal al-Mughrabi (Reuters)  (no login)

 
Un attacco israeliano con elicotteri ha ucciso all'alba di oggi il leader di Hamas Ahmed Yassin, attirando minacce di vendetta da parte del gruppo militante, mentre il primo ministro israeliano Ariel Sharon ha ribadito che la "guerra contro il terrorismo" continuerà.


E' stato lo stesso Sharon ad ordinare l'attacco contro Yassin, secondo quanto riferito da fonti della sicurezza israeliana -- con l'obiettivo di indebolire Hamas ed evitare che dichiari vittoria quando Israele completerà il suo programmato ritiro unilaterale dalla striscia di Gaza, casa di 1,3 milioni di palestinesi -- mentre la Casa Bianca ha negato qualsiasi coinvolgimento con l'omicidio. Ma Hamas crede che Washington abbia dato il via libera all'uccisione del suo leader.


"Lo stato di Israele questa mattina ha colpito il primo e più importante leader degli assassini terroristi palestinesi", ha detto Sharon nel suo primo commento pubblico dell'accaduto. "Voglio chiarire che la guerra al terrorismo non è finita e continuerà quotidianamente ovunque".


Alla tv Usa, intanto, il consigliere per la sicurezza americana Condoleeza Rice ha smentito con decisione ogni coinvolgimento, spiegando che gli Stati Uniti non hanno dato consigli su come agire.


"E' molto importante che tutti facciano un passo indietro ora e provino a portare la calma nella regione. C'è sempre la possibilità di un giorno migliore in Medio Oriente", ha detto alla trasmissione Today della Nbc.


Almeno altre sette persone sono morte nell'attacco missilistico a Gaza City contro il religioso paraplegico, 67enne, co-fondatore di Hamas, il gruppo militante islamico che ha ucciso centinaia di israeliani in attentati suicidi.


Nel primo segno di vendetta contro Israele, un palestinese con un'accetta ha ferito tre persone all'esterno di una base dell'esercito a Tel Aviv, secondo quanto riferito dalla polizia israeliana.


Centinaia di migliaia di palestinesi hanno marciato a Gaza, gridando e minacciando ritorsioni. Hamas e altri militanti palestinesi hanno promesso vendetta.


"Guerra, guerra, guerra ai figli di Sion. Occhio per occhio. Avranno una risposta entro poche ore, a Dio piacendo", si legge in una nota delle Brigate martiri di al-Aqsa, parte della fazione palestinese Fatah del presidente palestinese Yasser Arafat, responsabile di molti attentati suicidi.


Uno dei figlio di Yassin, Mohammed, ha detto a Reuters di aver fatto notare al padre tre ore prima dell'attacco che c'era un aereo israeliano da ricognizione nei cieli. "Ha detto, 'Noi cerchiamo il martirio...a lui (Dio) noi apparteniamo e a lui ritorniamo".


LE PROTESTE AUMENTANO


Testimoni hanno riferito che i soldati israreliani hanno ucciso un manifestante nella striscia di Gaza e che le proteste si sono diffuse in Cisgiordania, in scene che ricordano l'inizio della rivolta palestinese nel 2000. Le moschee hanno proclamato un immediato sciopero generale.


Alcuni giovani hanno lanciato pietre contro i soldati israeliani a Betlemme. Fumo nero si è alzato da pneumatici dati alle fiamme dai dimostranti a Nablus, Jenin e Ramallah.


L'uccisione di Yassin rappresenta l'assassinio di più alto profilo di un palestinese dall'aprile 1988, quando a Tunisi morì il capo di un commando palestinese, Khalil al-Wazir.


L'Autorità palestinese ha descritto l'uccisione di Yassin come un "atto folle e molto pericoloso" che ha aperto le porte al caos.


Un ministro del governo israeliano ha paragonato invece Yassin al leader di al-Qaeda Osama bin Laden e ha detto che la sua uccisione ha l'intento di "creare quiete". Come precauzione, l'esercito israeliano ha sigillato i confini in Cisgiordanie e nella striscia di Gaza, per evitare che i palestinesi entrino in Israele.


"Sono gli assassini del profeta e oggi hanno ucciso un simbolo islamico", ha detto Abdel Aziz al-Rantissi, diventato ora il volto più importante di Hamas. "E' una guerra all'Islam...Con l'assassinio di Ahmed Yassin, vogliono uccidere la causa palestinese".


LA CONDANNA DELL'OCCIDENTE


Il capo della politica estera dell'Unione Europea Javier Solana ha definito l'attacco una "notizia molto, molto cattiva per il processo di pace".


"E' inaccettabile, è ingiustificato", ha detto il ministro degli Esteri britannico Jack Straw, mentre secondo il ministro degli Esteri francese Dominique de Vallepin "alimenta solo il ciclo di violenza".


I ministri degli Esteri Ue, impegnati nella riunione mensile, hanno condannato l'"assassinio extra-giudiziale" ma hanno anche ricordato le passate condanne dell'Ue degli attentati suicidi di Hamas e hanno chiesto autocontrollo.


Anche la Russia ha fatto appello per l'autocontrollo a israeliani e palestinesi e la Cina ha detto di essere "profondamente preoccupata" dall'omicidio.


Il presidente egiziano Hosni Mubarak ha detto invece che l'uccisione "ha abortito il processo di pace", ma ha chiesto anche la ripresa di colloqui diretti tra israeliani e l'autorità palestinese.


Il segretario generale dell'Onu Kofi Annan ha detto che l'attacco non aiuterà gli sforzi di pace in Medio Oriente. "Condanno l'assassinio del leader di Hamas Yassin e degli altri che sono morti con lui", ha detto Annan al suo arrivo al quartier generale delle Onu a New York.


"Queste azioni non solo sono contrarie alla legge internazionale ma non fanno niente per aiutare la ricerca di una soluzione pacifica", ha aggiunto.

 
Scoring disabled. You must be logged in to score posts.Respond to this message   
 
  << Previous Topic | Next Topic >>torna all'indice  
Find more forums on Network54Create your own forum at Network54
 Copyright © 1999-2017 Network54. All rights reserved.   Terms of Use   Privacy Statement