Respond to this messageReturn to Index
Original Message
  • Re: MA NON
    • (Login DEPPANGEL)
      Posted Jun 23, 2004 9:27 AM

      -Stavo ancora regalando le mie lacrime a Sheldon quando mosse due dita…era un piccolo movimento, ma mi fece sobbalzare come una scossa sismica delle più potenti… “Sheld…” schiuse le labbra e piano continuava a muovere le dita…deglutivo la paura e la fretta di vederlo sveglio e cosciente… “Sei tu, Angy?” Io…diceva a me? “S-s셔 “Speravo che non mi avessi lasciato…” Lo sperava!!! Avevo sentito bene…mi guardai intorno per interrogare i muri…avevano sentito anche loro, vero? “Come avrei potuto…” la mia attenzione cadde di colpo sulle mie mani che tenevano ancora la sua e mi affrettai a sistemare quel piccolo inconveniente lasciandola ricadere a peso morto… “Perché?…” voltò il viso verso di me e mi guardò con le due macchie di sangue sulla benda… “Perché…? Perché cosa, Sheldon?” “perché hai lasciato la mia mano?” Potevo dirgli: “Perché ti amo da impazzire e mi vergogno a dirtelo?” no…non potevo… “Perché pensavo ti imbarazzasse…” Grande, Angel. Risposta più giusta. Ma lui non mi chiese di riprenderla…beh…non potevo pretendere che le cose andassero sempre secondo i miei piani…cambiò del tutto argomento e io mi presi a pugni una gamba. “Cosa mi hanno fatto, Angel…?” “Quello che so io è che ti hanno ricucito le ferite…” “Bene…immagino che li abbia persi per sempre gli occhi…” “Senti, Sheldon…credo che non dovresti sforzarti più di tanto…dovresti riposare…” “Certo…mi chiedo se potrò ancora avere una vita normale…” “Questa è un’altra delle cose che non dovresti chiederti…Sheldon…per favore…” Ok…mi ripresi la sua mano…”…per non farlo sentire forte…” mi giustificai…ma chi volevo prendere in giro? Io non potevo stare senza di lui…lui senza di me ci sarebbe stato tranquillamente… “ Non so se tu abbia mai avuto modo di sapere com’ero prima…sai come mi chiamavano i miei colleghi? Il cow boy…” “…per come ti vestivi?” Quante volte avrei fatto bene a rimanere zitta…
      “No, perché mi piacevano in modo particolare i casi difficili…non sono mai stato un uomo tranquillo…ora sarò costretto a diventarlo…” Non sopportavo di vederlo soffrire…dovevo spostare l’attenzione su qualcos’altro… “Hai sistemato le cose con la tua agenzia?” “Ah…si…ci penserà Cameron…è un mio amico da tempo, oltre che un mio collega…farà in modo che risulti tutto un incidente…uno scambio di persona…lui è specializzato in queste cose…” Quindi era arrivato il momento di chiamare Cecelia…-






    Login Status
  • You are not logged in
    • Login
      Password
       

      Optional
      Provides additional benefits such as notifications, signatures, and user authentication.


      Create Account
    Your Name
    Message Title
    Message Text
    Image Services Photobucket.com
    Options
    Enable formatted text (what's this?)