Respond to this messageRitorna all'indice
Original Message
  • RLS e MC

    • Posted Mar 26, 2004 1:25 PM

      Come avevo premesso nel mio primo intervento, sono dell'opinione che, al di là di ogni applicazione formale del testo normativo, i lavoratori hanno diritto ad avere un punto di riferimento in materia di sicurezza come può essere il RLS, ragione per cui anche nel caso di presenza di soli equiparati (caso tipico delle cooperative di servizi) ho sempre cercato di spingere il ddl (che comunque è anche lui un socio come gli altri, solo primus inter pares) a sollecitare l'esercizio di questo diritto. Anche perché (argomento pragmatico che esibisco in questi casi) il fatto che un RLS avvalori quanto contenuto nei vari documenti redatti in applicazione del D.Lgs. n. 626/1994 fa presa sui funzionari USL che ispezionano l'attività: in ultima analisi, questo assenso rappresenta il perfezionamento del contratto di sicurezza che viene a costituirsi tra ddl e lavoratori, come voluto dagli ideatori europei della politica della sicurezza sul lavoro: la sicurezza deve discendere dal confronto, anche aspro purché costruttivo, tra le due parti interessate.
      Penso anche che il funzionario di cui sopra non si sognerà mai di eccepire l'elezione di un RLS che rappresenta esclusivamente "equiparati" o "addetti". La questione potrebbe essere sollevata, a mio parere, solo da un avvocato in vena di cavillare, a favore del proprio assistito, in un procedimento che non riesco al momento ad immaginare anche se, per esperienza personale, mi risulta che gli avvocati sono capaci di ardite architetture (mi viene in mente il film "Prima lo sposo e poi lo rovino").
      Per quel che riguarda il ddl anche MC, mi sembra una posizione decisamente rigettabile per motivi sia ontologici, sia di Statuto dei lavoratori, sia formali: il D.Lgs. n. 626/1994 prevede che il ddl nomini il MC e per nominare qualcuno questo qualcuno deve essere diverso da se stesso. Inoltre, l'art. 10 offre la possibilità al ddl di assumersi un sacco di incombenze in materia di sicurezza, ma non quella della sorveglianza sanitaria. L'elenco di tali incombenze credo sia tassativo, e quindi non può essere ampliato se non modificando il testo normativo.
      Tanti saluti a tutti
    Login Status
  • You are not logged in
  • Your Name
    Your Email
    (Optional)
    Message Title
    Message Text
    Image Services Photobucket.com
    Options Enable formatted text (Huh?)
    Email Respond__Description