<< Previous Topic | Next Topic >>Ritorna all'indice  

registro antincendio?

March 2 2002 at 1:14 PM
filippo 

Volevo sapere quale norma lo regolamenta e se è possibile avere indicazioni su come redarlo correttamete.
grazie in anticipo per le risposte

filippo

 
 Respond to this message   
AuthorReply
Ing. Rubatti

Re: registro antincendio?

March 4 2002, 8:40 AM 

Il DPR n. 37 del 12 Gennaio 1998 “Regolamento recante disciplina dei procedimenti relativi alla prevenzione incendi, a norma dell’articolo 20, comma 8 della legge 15 Marzo 1997 n.59” regolamenta i procedimenti di controllo delle condizioni di sicurezza per la prevenzione incendi attribuiti, in base alla vigente normativa, alla competenza dei comandi provinciali dei vigili del fuoco, per le fasi relative all’esame dei progetti, agli accertamenti sopralluogo, all’esercizio delle attività soggette a controllo, all’approvazione delle deroghe alla normativa di conformità.
L'ambito di applicazione del presente regolamento sono tutte le attività soggette alle visite ed ai controlli di prevenzione incendi di cui al decreto del Ministero dell’Interno 16/2/1982, e successive modifiche e integrazioni.
In particolare l’articolo n. 5 del DPR “Obblighi connessi con l’esercizio dell’attività” riporta:

1 - Gli enti e i privati responsabili di attività soggette ai controlli di prevenzione incendi hanno l’obbligo di mantenere in stato di efficienza i sistemi, i dispositivi, le attrezzature e le altre misure di sicurezza antincendio adottate e di effettuare verifiche di controllo ed interventi di manutenzione secondo le cadenze temporali che sono indicate dal comando nel certificato di prevenzione o all’atto del rilascio della ricevuta a seguito della dichiarazione di cui all’articolo 3, comma 5. Essi provvedono, in particolare, ad assicurare un’adeguata informazione e formazione del personale dipendente sui rischi di incendio connessi con la specifica attività, sulle misure di prevenzione e protezione adottate, sulle precauzioni da osservare per evitare l’insorgere di un incendio e sulle procedure da attuare in caso di incendio.
2 - I controlli, le verifiche, gli interventi di manutenzione, l’informazione e la formazione del personale che vengono effettuati devono essere annotati in un apposito registro a cura dei responsabili dell’attività. Tale registro deve essere mantenuto aggiornato e reso disponibile ai fini dei controlli di competenza del comando.
3 - Ogni modifica delle strutture o degli impianti, ovvero delle condizioni di esercizio dell’attività, che comportano un’alterazione delle preesistenti condizioni di sicurezza antincendio, obbliga l’interessato ad avviare nuovamente le procedure previste dagli articoli 2 e 3 del presente regolamento.

Al punto 2 viene nominato un “registro dei controlli “sul quale il responsabile dell’attività deve annotare tutto quanto richiesto a garanzia e verifica del controllo sullo stato di mantenimento dei sistemi, dispositivi, ecc.
Il modo in cui deve essere realizzato tale registro dei controlli è lasciato alla libera scelta di ognuno ed esistono diverse soluzioni che possono essere adottate.

Si potrebbe ad esempio stilare questo documento con una struttura a “schede” e suddiviso in 5 parti:

Parte I: schede relative ai controlli effettuati dagli addetti interni e suddivise per tipologia di controllo (es. estintori, idranti, uscite di emergenza, ecc.) e su ogni scheda, oltre alla periodicità del controllo richiesto, sono indicate le modalità di esecuzione del controllo stesso e il relativo verbale.
Parte II: schede relative ai controlli effettuati da ditte esterne (es. controllo semestrale estintori, pulizia filtri, sistemi di condizionamento) con relativo verbale.
Parte III: Verbali stilati dai lavoratori interni o dalle ditte esterne per segnalare eventuali anomalie riscontrate e che rendono necessario un intervento di manutenzione.
Parte IV: verbali dei corsi di formazione e informazione dei lavoratori, delle nomine degli addetti alla evacuazione come previsto dal piano di emergenza e delle riunioni periodiche richieste della legge 626/94 (alcuni di questi documenti possono anche solo essere citati in quanto già raccolti nel Documento sulla valutazione dei rischi secondo D.lgs. 626/94).
Parte V: raccolta dei disegni relativi ai dispositivi di emergenza installati, alle vie di fuga ,ecc..

Saluti

Ing. Rubatti

 
 Respond to this message   
Gian Luca

Re: registro antincendio?

May 17 2004, 12:00 PM 

Volevo sapere se valgono ancora queste indicazioni, e se lo mantenete aggiornato ...

 
 Respond to this message   

Re: registro antincendio?

May 17 2004, 12:35 PM 

Le indicazioni sono ancora valide, si tenga conto che la compilazione del registro è in forma libera. Non esiste cioè un formato "ministeriale", quasi tutte le società che fanno manutenzione ne propongono uno proprio, presso le catene di distribuzione di registri, carte bollta e simili se ne vedono alcuni esempi, lo potete anche scaricare da qui: http://www.ordineingegneri.milano.it/pi/index.html

Ricordo ancora che NOn va vidimato da chicchessia.
Infine, certo che va tenuto aggiornato. Il suo scopo è proprio quello, fare da manuale e promemoria nel tempo.

 
 Respond to this message   
Gian Luca

Re: registro antincendio?

May 17 2004, 12:38 PM 

Secondo lei, deve essere tenuto dal Servizio Tecnico Aziendale, (parlo sempre di una struttura Ospedaliera,) o dal S.P.P.?

 
 Respond to this message   

Responsabilità

May 17 2004, 12:52 PM 

Decreto del Presidente della Repubblica n° 37 del 12/01/1998 "Regolamento recante disciplina dei procedimenti relativi alla prevenzione incendi, a norma dell'articolo 20, comma 8, della legge 15 marzo 1997, n. 59."

Art. 5. Obblighi connessi con l'esercizio dell'attività.
1. Gli enti e i privati responsabili di attività soggette ai controlli di prevenzione incendi hanno l'obbligo di mantenere in stato di efficienza i sistemi, i dispositivi, le attrezzature e le altre misure di sicurezza antincendio adottate e di effettuare verifiche di controllo ed interventi di manutenzione secondo le cadenze temporali che sono indicate dal comando nel certificato di prevenzione o all'atto del rilascio della ricevuta a seguito della dichiarazione di cui all'articolo 3, comma 5.

2. I controlli, le verifiche, gli interventi di manutenzione, l'informazione e la formazione del personale, che vengono effettuati, devono essere annotati in un apposito registro a cura dei responsabili dell'attività.

QUINDI I RESPONSABILI dell'attività. In strutture grosse diventa difficile, e allora si potrà delegare l'onere in maniera formalmente e praticamente corretta.

 
 Respond to this message   
Stilo

eh, eh!

May 17 2004, 12:51 PM 

L'importante è REDARLO...

 
 Respond to this message   

Redarre - redigere

May 17 2004, 12:54 PM 

Ciao Stilo! X Gianluca, è una specie di vecchio "divertissement", "redarre" infatti in italiano non esiste (esiste redigere).

 
 Respond to this message   
Onesto

redigere ...

May 17 2004, 12:54 PM 

... stavo per rispondere la stessa cosa ma Stilo mi ha anticipato.

Salutoni a tutti

Onesto

 
 Respond to this message   
Stilo

Re: registro antincendio?

May 17 2004, 12:57 PM 

Saluto Onesto e Weare. Per quest'ultimo: il tuo messaggio era x Filippo, suppongo. Per Onesto: oggi è lunedì...

 
 Respond to this message   

Re: registro antincendio?

May 17 2004, 1:00 PM 

No, il messaggio è per GianLuca, il post originale è di Filippo ma del marzo 2002, Gianluca l'ha ripreso stamane.

 
 Respond to this message   
Stilo

Re: registro antincendio?

May 17 2004, 1:02 PM 

OK. Sorry

 
 Respond to this message   
Gian Luca

Re: registro antincendio?

May 17 2004, 1:24 PM 

Grazie Stilo in effetti io non ho usato il termine redarlo, ma Filippo...
Grazie, mi piacerebbe tanto riuscire ad applicare tutte le norme presenti in maniera corretta, ma sembra così difficile.... Impossibile, forse è più appropriato.
Sempre per quanto riguarda gli Ospedali, son sicuro che vi saranno proroghe, per i nuovi adempimenti previsti...
Grazie

 
 Respond to this message   
Current Topic - registro antincendio?
  << Previous Topic | Next Topic >>Ritorna all'indice