<< Previous Topic | Next Topic >>Ritorna all'indice  

Tecnici in acustica ambientale

May 17 2004 at 11:57 AM
aNGL 

Ciao a tutti, volevo sapere cosa 'serve' esattamente per poter essere iscritto all'albo regionale dei tecnici abilitati in acustica ambientale.
Io collaboro ,dallo scorso anno, con un professionista nel campo dell'acustica, facendo dei rilievi fonometrici in edilizia (scavo di gallerie, costruzioni stradali etc); vorrei sapere cosa occorre per potersi iscrivere all'albo regionale.
grazie

 
 Respond to this message   
AuthorReply
freddy

Re: Tecnici in acustica ambientale

May 17 2004, 8:25 PM 

Probabilmente tu vivi nella regione lazio perchè questa "minchiata" l'hanno inventata forse loro. Questo elenco per me è una cosa illegale per certe categorie di profesionisti, mi riferisco in particolare a quella degli ingegneri (ma non solo). Ma come, uno studia per (minimo) 5 anni (chi riesce a laurearsi in tempo in ingegneria è un matto od un genio), facendo anche degli esami di acustica (fisica tecnica ed altro), con l'esame di stato lo stato (scusate la ripetizione) abilita l'ingegnere ad esercitare la professione, e la regione IMPONE che lo stesso debba essere iscritto ad un loro albo, cosa fra l'altro non "automatica" (bisogna avere dei requisiti che non ricordo). ma siamo matti? Ma allora lo stato non conta nulla? Togliere questo albo deve essere un cavallo di battaglia per coloro che hanno i requisiti per poter affrontare i problemi della acustica. Al massimo la regione può fare dei corsi di aggiornamento, ma non si deve arrogare il diritto di decidere al posto dello stato... altrimenti, ora che si parla tanto di Europa, un ingegnere di Milano non può essere chiamato in una regione che non sia la lombardia, a meno che non si iscriva nell'apposito albo della regione.... e poichè ci sono tante regioni, povero ingegnere. Questo è un attacco alla libera professione!

 
 Respond to this message   
LR

Re: Tecnici in acustica ambientale

May 18 2004, 10:48 PM 

Caro Freddy, condivido pienamente il tuo infervoro e ti racconto che, pur lavorando da anni nel campo dell'acustica, ho deciso di presentare domanda di inclusione nel benedetto elenco dei tecnici compeneti della regione Lazio quando ho deciso di partecipare alle gare indette dai vari Comuni per la classificazione acustica. Ebbene, guarda caso, la mia domanda è stata accettata a distanza di un anno circa dalla presentazione, poco dopo la scadenza dei termini concessi ai Comuni per l'adeguamento (classificazione acustica). Sicuramente avranno avuto molto da fare dal momento che hanno fatto slittare la commissione che normalmente si riunisce a luglio (la commissione si riunisce due volte l'anno) a dicembre.
Ciao

 
 Respond to this message   

ISCRIZIONE ALBO ACUSTICA AMBIENTALE

October 7 2012, 9:08 AM 

Quando si fanno delle perizie di acustica ambientale non conta sapere solamente come funziona il fenomeno fisico bensì è fondamentale conoscere la corretta applicazione delle norme che interessano la materia, in particolare dalla legge quadro 447/95 al D.P.C.M. 14/11/97; il D.M. 16/03/98 il D.P.R. 142/94..... e tante altre.
Questo naturalmente richiede un corso (magari direttamente con docenti Arpav)...e un po' di pratica....

 
 Respond to this message   

Re: Tecnici in acustica ambientale

May 18 2004, 10:46 AM 

caro freddy, e caro Angl, ebbene sì. Io immagino che l'iscrizione a questi benedetti elenchi, previsti dal D.L. 447, dovesse essere per i tecnici che, per il proprio titolo di studio e /o abilitazione all'esercizio di una professione non potessero "in sè" eseguire tali indagini. In effetti, c'è gente che ha imparato -e anche benissimo talvolta- ad eseguire fonometrie pur provenendo da studi di altro genere, e mi sembra giusto che possano continuare a fare ciò che hanno fatto per anni. Anche perchè, confessiamocelo, il fatto di aver fatto alcuni esami, o di avere determinate prestazioni incluse nel tariffario professionale certo non significa che si sappiano davvero fare le cose...
Mi sembra però una gran bojata (si poteva scrivere vero, sig. Mod.?) che tale prassi sia richiesta anche per chi dovrebbe proprio saperle fare, certe indagini. E se le sbagliano, c'è sempre l'Ordine al quale deferire l'incompetente. Ma sapete qual è il vero problema? Che se vogliamo portare avanti questa questione ci tocca fare -a livello personale o di ordini professionali- una causa perchè si riconosca tale riconoscimento "de jure". Quindi, si fa prima a presentare la domanda alle Regioni.
Comunque, che io sappia, l'abilitazione di una Regione vale per tutto il territorio nazionale. Insomma, non c'è territorialità per l'abilitazione, bensì solo per l'iscrizione.
... che poi vuol dire che se uno ha delle parentele nella regione di Vattelapesca, potrà "pezzottare" valutazioni di impatto acustico in tutto il belpaese. Fino a che un'organo di Controllo non se lo chiama e gli fa vedere i sorci verdi a righine viola.
Nofer

 
 Respond to this message   
Claudio

Re: Tecnici in acustica ambientale

May 20 2004, 7:46 PM 

"Cosa serve" lo trovi nel DPR del 31/03/98. In Emilia Romagna la frequenza (e il superamento degli esami finali) del corso di perfezionamento per tecnici in acustica dell'Università di Ferrara, corso parecchio impegnativo, penso (ma non sono sicuro in quanto la domanda va esaminata...), dicevo penso consenta l'ottenimento dell'iscrizione all'elenco (infatti con delibera regionale Emilia Romagna n.1203/02 del 08/07/02 le competenze necessarie si possono ottenere anche con attività di formazione). In ogni caso è un titolo che pesa parecchio.

Spero di essere stato di aiuto.

 
 Respond to this message   
Current Topic - Tecnici in acustica ambientale
  << Previous Topic | Next Topic >>Ritorna all'indice